Dopo i primi progetti sperimentali dei Corpi Civili di Pace avviati a giugno del 2017, è stato finalmente pubblicato il nuovo bando per la selezione di 130 volontari da impegnare in azioni di pace nelle aree di conflitto o soggette a rischio di conflitto o nelle aree di emergenza ambientale, 24 di loro nei progetti dell'ENGIM.

LEGGI QUI TUTTI I NOSTRI PROGETTI

La legge n. 147 del 2013 (Legge di stabilità 2014) aveva previsto l’istituzione di un contingente di Corpi Civili di Pace composto da volontari d’età compresa fra i 18 e i 29 anni. Finora solo un centinaio di giovani hanno avuto l’opportunità di prendere parte a questi progetti previsti dalla normativa sopra menzionata, a fronte di uno stanziamento di fondi inizialmente destinato all’impiego di 500 giovani volontari. Le aree d’intervento in cui opereranno i volontari nei progetti CCP FOCSIV riguarderanno situazioni di post conflitto, emergenze ambientali, educazione alla nonviolenza. In Bolivia ed Ecuador i progetti mirano ad intervenire in situazioni di emergenza ambientale. In Albania, Brasile, Colombia, Ecuador e Senegal i progetti riguardano situazioni di post conflitto in cui i volontari opereranno nei diversi ambiti dell’educazione alla nonviolenza, protezione dei rifugiati, lotta alla discriminazione, educazione ai diritti fondamentali.

Tempi e modalità per la candidatura sono spiegate nella sezione come candidarsi. Per la selezione dei “Corpi Civili di Pace” sono utilizzati i seguenti criteri (clicca qui). Scadenza: La domanda di presentazione con la relativa documentazione va presentata all’ente che realizza il progetto prescelto entro l’8 aprile 2019. Per informazioni: serviziocivile@engiminternazionale.org